Ischia Eventi - Barano
Richiedi Informazioni

Barano

Barano

Barano e la sua 'Ndrazzata

Numerosi elementi presenti nel testo portano a configurare la 'ndrezzata come un poemetto epico popolare nato nel Medioevo, in epoca non anteriore al 1500 che racchiude al suo interno un peana, un'elegia di tipo guerresco (lo sferrare colpi con spade e "mazzarielli") ed amoroso (la vicenda dei tre fratelli valenti marinari). Ma le origini del canto appaiono ben più remote, strettamente connesse al retaggio mitico della cultura greca che si era andata diffondendo a Ischia grazie ai primi coloni dell'Eubea che avevano fondato Pithecusa.
Racconta Euripide che Zeus trovò un giorno Demetra furibonda e disperata perché Ade, dio dell'Averno, le aveva rapito la figlia Persefone. Mosso da pietà verso la povera madre, il capo degli dei le inviò le Muse e Afrodite per placarne l'animo, allietandola con musica e danze.
Il rito della 'ndrezzata si articola in tre tempi: sfilata, predica e danza. Ciascuno dei 18 danzatori tramanda ai propri discendenti i segreti della danza e il privilegio di parteciparvi.

Durante la sfilata metà dei danzatori entra in scena con un giubbetto di colore rosso, che rappresenta gli uomini, mentre l'altra metà indossa un corpetto verde che simboleggia le donne. Alla testa del gruppo sfila il caporale, al suono di due clarini e due tammorre, un tempo flauti e fischietti.

Al termine della sfilata i gruppi di danzatori formano due cerchi concentrici, impugnando, proprio come i fauni della leggenda, un mazzariello nella mano destra e una spada di legno in quella sinistra. Agli ordini del caporale e al ritmo dei suonatori parte la danza, che ricalca le mosse di base della scherma: saluto, stoccate, parate e schivate. All'interno della danza due sono le figure fondamentali: la formazione della rosa con l'intreccio delle mazzarielle a mani alzate e l'elevazione su di essa del caporale, che in antico dialetto ischitano recita la parte narrata (predica): le strofe sono dedicate all'amore, alla paura dei saraceni, alle fughe sul Monte Epomeo, alla difficoltà del lavoro nei campi e alla A vattut´ e ll´ astreche, cioè alla costruzione del tetto bombato in pomice e calce delle abitazioni di Ischia e Procida.

Data Titolo Città
01.04.2013 - 30.04.2013 Lunedì in Albis, Buonopane, Barano: La ‘Ndrezzata Barano
24.06.2013 - 24.06.2013 24 giugno, Buonopane, Barano: La ‘Ndrezzata Barano




Consigliato da noi
Pubblicità
Chiesa del Soccorso
La Top 10 di Ischia
le principali attrattiveturistiche dell’ isola ...
Ischia Foto Grotte
Escursioni
I luoghi piu’ belli da visitare durante la vostra
vacanza ad Ischia ...
Ischia Foto Soccorso
Servizi
informazioni utili per girare e vivere al meglio
l'isola d'Ischia
Ischia Diving Agency

Ischia Thermae


Area Agenzie